Medici di famiglia verso la mobilitazione generale

Stipendi non pagati, confusione negli accrediti degli emolumenti, aumenta il disagio nella categoria

venerdì 12 ottobre 2012

Sono 450 i medici della ASL Bari che non hanno ricevuto lo stipendio di settembre 2012. Tra questi ci sono oltre 300 medici di famiglia. Nonostante le sollecitazioni e gli incontri con la ASL le organizzazioni sindacali non hanno ancora compreso appieno, al fine di fornire esaurienti spiegazioni ai propri iscritti, tutti le cause di questa spiacevole vicenda. Nel corso del Comitato Permanente Aziendale della Medicina Generale della ASL BARI, che si è tenuto il giorno 8 ottobre u.s., i rappresentanti aziendali hanno spiegato che il mancato pagamento degli stipendi è legato ad anomalie del codice IBAN, la cui responsabilità deve attribuirsi ad alcune banche. Una tesi, però, che non spiega per quale ragione il blocco degli accrediti degli stipendi sia avvenuto solo alla fine del mese di settembre. Ma le problematiche relative alla corretta corresponsione degli emolumenti non si esaurisce qui! Infatti, l’avvio del nuovo sistema di gestione informatica regionale ”edotto” sta continuando a causare disagi circa la correttezza dei pagamenti della parte variabile dello stipendio dei Medici di famiglia. Il Segretario Provinciale della FIMMG di Bari, dott. Giovanni Sportelli, ha chiesto alla ASL di fornire spiegazioni a tutti i medici di famiglia su questa parte dello stipendio, definita “variabile”, in quanto per le prestazioni erogate dai medici ai cittadini, la ASL non è stata in grado di contabilizzarle e quindi ha corrisposto ai medici quote forfettarie rispetto alle somme spettanti per le prestazioni effettivamente svolte. Non solo! Nel mese successivo ha poi sottratto le stesse somme accreditandone altre senza che i medici abbiano potuto verificare in qualche modo la correttezza delle operazioni messe in atto. Purtroppo, alla richiesta della Fimmg di fornire spiegazioni dettagliate ai medici, nulla è stato fatto dalla ASL per cui oggi nessun medico conosce l’esattezza degli emolumenti che da giugno vengono accreditati. Una situazione di grande confusione e di incertezza che sta creando disagi nella categoria. La Fimmg ritiene che tutto ciò viola i più elementari diritti dei medici ed anche le norme contrattuali che, in assenza di giustificazioni accettabili, comporterà l’automatico ricorso da parte della organizzazione sindacale alla magistratura competente. Per tali ragioni il Segretario provinciale di Bari il dott. Giovanni Sportelli, ha convocato l’assemblea generale della FIMMG di Bari SABATO 13 OTTOBRE 2012 dalle ore 10.00 alle ore 13.00 presso il Vittoria Parc Hotel di Palese, e ha preannunciato la dichiarazione dello stato di agitazione dell’intera categoria. Bari, 12 ottobre 2012

Altri articoli sull'argomento